Creare l’Onda

Martedì 20 settembre 2016, nella dolcezza delle prime ore del mattino,  La Madre Terra è tornata a parlare, offrendo un messaggio di pace e di amore infinito, durante il quale ci chiede di realizzare dal 21 al 24 dicembre un immenso Collettivo Abbraccio di Amore di estensione mondiale intorno al pianeta, per aiutarla a partorire se stessa nella sua nuova luminosa dimensione e divenire finalmente “GAIA..

Cominciamo da ora, da subito, o continuiamo tutti costantemente ad inviare luce al pianeta, nel modo che si ritiene migliore ed efficace, per arrivare uniti dal 21 al 24 dicembre, a realizzare una celebrazione collettiva di Amore, la cui energia confluirà in un abbraccio al pianeta e a tutto ciò che in esso vive e vibra, a tutta l’Umanità.

E’ con grande gioia e gratitudine che invito tutti voi se lo desiderate, a leggere il messaggio CREARE L’ONDA e se volete, ad unirvi a questa amorevole “missione” e a contattarmi per  poterci organizzare insieme.

Vi invito ad offrirci spunti ed idee che grazie alla vostra esperienza o intuizione, possano aiutarci a diffondere e coinvolgere più Figli della Terra possibili al fine di realizzare un meraviglioso Tsunami di Amore, che potrà innalzare le frequenze del pianeta al punto di permettere la Nascita di GAIA sulla Terra e dentro ognuno di NOI!

Vi aspetto con gioiosa FEDE, consapevole nel profondo del mio cuore, che ognuno di voi è CoCreatore di “UN MONDO MIGLIORE”

Grazie di Esistere!

 

 

 

Le briglie,
le briglie della Terra,
le briglie della Terra, si stanno sganciando
tutto il vecchio sta capitolando.

Quell’antica costrizione che ha trattenuto, fino ad ora,
da tempi sconosciuti il ventre di Gaia,
finalmente si allenta e lascia spazio a quell’espansione,
che è stata promessa da un’antica visione.

Una Terra eterea, una Terra d’incanto, una Terra di leggerezza,
dove possa manifestarsi la Bellezza.

In questo rilasciare la potenza di ogni energia,
dovrai accettare di lasciar andare
tutto ciò che ora vuole andar via.

In questo a Te saranno alleate le forze della Natura che,
senza paura, si esprimono e a Te si mettono al servizio,
per bruciare, per soffiare, per purificare
tutto ciò che da Te dev’essere liberato,
affinché una nuova Terra si possa costruire,
su basi nuove, per generare il nuovo Sacro Avvenire.

Questo è il momento più delicato,
la Madre sta partorendo,
e tutti intorno sono lì a guardare,
e tutto il tempo Sacro di questo parto,
è dedicato al sostegno,
al vigilare che il nascituro
possa finalmente nascere e urlare la sua gioia, la sua venuta,
come un Cristo che entra nella materia e tutto trasforma
nella maniera più vera.

Questo è il tempo in cui si va oltre l’illusione e
miliardi di diamanti deriveranno dal carbone.

Quel carbone che fino ad ora è stato tenuto nel centro della Terra
e nella pressione di tutta l’umana sofferenza, e di tutto l’umano dolore,
ha forgiato se stesso, per restituirci, in questo tempo,
la luce del SEMPRE e la grandezza del MAI.

Siamo oltre il paradosso, siamo oltre la dualità,
ma perché questo avvenga, tu Essere Umano,
sei pronto già?
Sei pronto a liberare tutto quanto,
per poter donare il meglio di Te a Gaia
e tutto ciò che intorno c’è?
Nessuno è obbligato a mantenere l’antica promessa
che fece prima di venire su questo pianeta, sapendo che,
l’unica sua meta, era giungere a questo tempo,
in cui ricongiungendo gli opposti, fatta Luce Divina,
finalmente si potesse penetrare, goccia a goccia,
tutto il ventre della Madre Divina.

Ma se hai scelto, e hai deciso di essere a Te fedele,
e fedele al tuo mandato,
allora questo è il tempo,
fa che tutto sia perdonato!
Libera il tuo cuore da ieri e da domani,
vivi nella potenza di questo istante nell’essenza più profonda,
affinché si possa manifestare
la Divina Luminosa Onda.

Crea un’onda.

Crea un’onda di Amore,
che da cuore a cuore possa cavalcare
per arrivare tutta Gaia ad abbracciare,
e accompagnarla in questo meraviglioso parto,
che conclusione avrà, nel giorno in cui
la Luce e il Buio si incontreranno.

Il tempo è vicino,
il solstizio è il suo momento,
un momento che non è di sgomento,
ma tutto ciò che accadrà in questo tempo sarà di giovamento,
affinché quegli opposti si uniranno
e una scintilla di Amore potrà sgorgare e
correndo nell’onda da cuore a cuore,
tutte le ferite della Terra rimarginare.

E allora, puoi immaginare una Terra guarita?
Puoi immaginare una beata vita?
Puoi immaginare un Umanità che vive e vibra
nella bellezza, nella gioia e nella beltà?
E nella volontà di vivere nell’unione,
l’inizio di nuova Era, che è quella della liberazione.

La liberazione dell’onda d’Amore
che tutto accoglie, che tutto trasforma
e che tutto fa risorgere nel cuore.

Tutte le antiche Sacre memorie
torneranno ad ogni Umano,
e tenendovi PER MANO,
ognuno potrà fare la sua Divina Volontà.

E così contribuirà a manifestare la volontà del PadreMadre
prima di quanto si possa immaginare.

Dunque,
in quel giorno Sacro che sta per arrivare,
che segna l’inizio della luce,
e che a voi piace tanto celebrare,
tra il 21 e il 24 dicembre,
ognuno di voi si dovrà riunire, e organizzare,
affinché gruppi di luce, grappoli d’Amore,
si ritrovino e si ricongiungano in ogni nazione
e prendendosi per mano,
mettendosi lunghi e distesi sulla terra,
potranno trasmettere quell’onda di Amore,
gioiosa, pura e bella, da cuore a cuore
e, virtualmente, l’ultimo e il primo della fila
dovranno stendere le loro braccia
perché estenderanno la loro energia,
che raggiungerà l’energia
di un altra fila di Amore e di Cuori
che si stenderà intorno al pianeta.

Le parole non bastano per descrivere ciò che voi potrete fare
ma nel vostro cuore voi saprete completare,
questa mia intuizione, questa mia riflessione,
questa mia domanda, che vi chiede di trovare in modo umano,
la capacità di far si che in ogni parte del pianeta,
ogni essere umano si stringa e crei una lunga coda di luce
proprio come una cometa.

Immaginate la terra come una stella che sta per accendersi,
e voi la coda di questa cometa,
che si avvolge intorno alla stella,
come una spirale,
e porta luce, di cuore in cuore,
come se fosse un continuo espirare ed inspirare.

Così contemporaneamente si potrà portare
L’Amore di ognuno nel cuore dell’altro,
e sulla terra e tutto ciò che in essa vive e vibra,
e allora questa Nuova Era potrà ricominciare
nell’unione e nell’Amore in Azione.

Voi Saprete come tutto questo si potrà realizzare,
cominciate a pensare, ad agire e a creare.

Io Madre delle Madri,
io Gaia partoriente,
io femminile antico, morente,
lascio il tempo al nuovo Sacro e Divino Essere Dea della terra,
Madre di ogni cuore,
affinché nella terra ritorni l’antico candore.

Quella purezza che ci vedrà tutti uniti
nella danza dell’infinito Amore,
e tutto nascerà, semplicemente da un pensiero,
che sarà allineato alla fonte, e porterà qui sulla terra
l’intento più vero che abita in ogni essere umano,
anche se qualcuno lo ha dimenticato,
e rappresenta l’originale e Sacro Mandato,
con cui ognuno di voi, qui in questo piano,
è stato portato.

E il 25 dicembre sarà un vero Natale,
sarà il primo giorno in cui cominciare
a vivere come fratelli e sorelle,
tra le braccia della Madre,
e sotto il manto del Padre,
con tante accese Stelle.

Godete figlioli!
Gioite di tutto ciò,
alzate i vostri cuori,
stendete le vostre ali,
abbracciate i vostri fratelli,
proteggete tutto quanto potete proteggere,
non per tenerlo nascosto,
ma per accudirlo e rinforzarlo
affinché, liberi dal possesso,
potrete poi condividere i vostri tesori,
senza che nulla li possa scalfire, distruggere
e soprattutto far morire.

La morte è un illusione,
e avviene quando perdete di vista il vostro Amore.

Quando smettete di dare Amore a un idea,
a un essere, a una presenza,
voi determinate quella morte,
e quando ciò accade, è semplicemente perché
era importante passare ad una trasformazione,
per rioffrire nuova vita a quell’essenza
affinché possa aumentare la sua vibrazione.

Ma da oggi voi potete cominciare ad imparare,
che se nutrite di Amore tutto ciò che intorno a voi si offre,
affinché voi possiate Amare,
quella vibrazione è come un fuoco
che mai morirà perché mai si spegnerà,
e aumenterà e la vita eterna creerà.

Preparatevi dunque, a lasciar andare
l’antica idea ristretta della morte,
giacché essa mai più esisterà,
se ad ogni intento si manifesterà,
tutto il vostro Amore che nutrirà ogni cosa intorno a voi.

Eterna vita sia e sarà.

Vi vedo già, vi vedo già intorno alla mia pancia,
intorno al mio ventre,
tutti uniti da mani fisiche e sottili,
abbracciarmi, mandarmi tutto il vostro Amore
e permettermi di inspirare ed espirare
insieme a voi, tutto il Divino Amore.

E Luce è,
e gioia è,
in ognuno che crede in Dio,
proprio come te.

Messaggio di Madre Terra
20/09/2016
Creare L’Onda